Buchi neri

In questa attività si è parlato di uno dei fenomeni più misteriosi e affascinanti della fisica moderna: i buchi neri.
Un buco nero è un corpo celeste generato dal collasso di una stella di grosse dimensioni: all’esaurimento del combustibile della stella, gli strati più esterni esplodono in una supernova rilasciando un’enorme quantità di energia; gli strati interni invece si comprimono formando un corpo ad altissima densità il quale esercita un campo gravitazionale talmente intenso che rende impossibile la fuga da esso per qualsiasi altro corpo, anche per la luce, la quale possiede la velocità più elevata esistente e possibile.
Poiché questo corpo impedisce anche alla luce di fuggire dalla sua superficie, apparirà totalmente oscuro.
Viene chiamato “Orizzonte degli eventi” la zona oltre la quale è impossibile fuggire, e quindi della quale non possiamo non possiamo avere alcuna informazione.
Si è scoperto che al centro di tutte le galassie più estese sono presenti buchi neri di grosse dimensioni (detti supermassivi o supermassicci) che in questo caso prendono il nome di Nuclei Galattici. Nella nostra galassia il Nucleo Galattico si chiama Sgr (Sagittario) A*, presenta un diametro di 44 milioni di chilometri e una massa pari a 4,1 * 106 volte la massa del Sole.
Grazie alla spiegazione esaustiva, ma non eccessivamente complicata, della relatrice, è stato possibile comprendere la struttura e la logica dietro questi corpi celesti così intriganti.

Il seminario “Buchi neri” è stato tenuto dalla dott.ssa Ilaria De Angelis, assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università Roma Tre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...