Le distanze astronomiche

Prima di introdurre i buchi neri, la Dott.ssa Ilaria De Angelis, al fine di far comprendere meglio l’argomento, ha spiegato come varia il concetto di distanza nell’Universo. La prima cosa che ha fatto è stata quella di mostrare dei modellini della Terra e della Luna, chiedendo quale fosse la distanza che separava i due pianeti in scala. La maggior parte di noi, nell’esprimere questa distanza, poneva la Luna troppo vicino alla Terra, e quando la dottoressa ha illustrato la reale distanza, c’è stato uno stupore generale in quanto la distanza tra i due corpi equivale circa a 33 volte il nostro pianeta (1 secondo luce). L’unità di misura per esprimere le distanze utilizzata spesso dagli astrofisici è quella dell’UA (unità astronomica), ovvero la distanza Terra-Sole e quella del Parsec (3,26 anni luce) che è la distanza tra la Terra e la stella più vicina. Per aiutarci a visualizzare queste distanze ci ha mostrato un video in cui un gruppo di ragazzi decidono di rappresentare in scala reale il Sistema Solare nel deserto “Black Rock” in Nevada. Lo spazio utilizzato per realizzare questo modello è stato circa di 7 miglia (circa 11265,4 metri); ciò permette di comprendere meglio le reali distanze tra i pianeti.

Un’altra scoperta scoperta stupefacente è che, a occhio nudo e senza inquinamento luminoso, possiamo vedere circa 4000 stelle degli oltre 2 miliardi presenti nella galassia. La dottoressa, per concludere l’argomento, ci ha parlato della nostra galassia che è in continuo movimento e dove a sua volta anche il Sole gira intorno al centro di essa con una velocità di 220 km/s.

Chi avrebbe mai detto che se non ci fosse tutto questo inquinamento luminoso potremmo vedere così tante stelle? Voi avreste mai immaginato che la distanza Terra-Luna fosse circa 30 volte la Terra?

Il seminario “Le distanze astronomiche” è stato tenuto dalla dott.ssa Ilaria De Angelis, assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università Roma Tre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...